VISITA IL SITO DELLA PARROCCHIA
SEMPRE AGGIORNATO CON GLI ULTIMI AVVISI E TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA VITA COMUNITARIA ...
www.santildefonso.it

mercoledì 24 giugno 2015

Informazioni per i Campi Estivi 2015

Oratori di Sant’Ildefonso e Santa Maria di Lourdes
Campi estivi 2015 – san Giovanni-Gisse (Bz) – Valle Aurina

MATERIALE DA PORTARE:
  • Documento di identità e tessera sanitaria originali
  • Scarpe da ginnastica
  • Ciabatte in gomma
  • Scarpe da trekking
  • Biancheria di ricambio (mutande, calze anche pesanti per scarponcini)
  • Pantaloni corti e lunghi (o tuta da ginnastica)
  • Magliette a manica corta (anche una maglietta bianca per eventuale attività)
  • Felpe
  • Pile o maglione di lana
  • K-way o giacca impermeabile
  • Accappatoio per doccia
  • Costume da bagno e cuffia per piscina
  • Asciugamani
  • Busta per igiene (doccia-shampoo, dentifricio e spazzolino, pettine o spazzola, deodorante, ….)
  • Crema solare
  • Torcia
  • Zainetto per le gite e borraccia
  • Cappellino per il sole
  • Sacco a pelo (ricordarsi di portare comunque il sotto lenzuolo e federa per il cuscino). Le coperte pesanti sono già nella dotazione della casa
  • Penna
  • Potremmo chiedere il pagamento di alcune esperienza extra, tipo ingresso alle miniere o piscina o pernottamento nel rifugio (per il secondo turno), uso di mezzi pubblici esclusi dalla quota. Il tutto non dovrebbe superare i 30 euro.
        
Una “fame” più grande
Casa “Rotbach” a S. Giovanni-Gisse (BZ) (1000 m circa slm)
PRIMO TURNO (28 giugno/4 luglio)
Ritrovo ore 8.00 di domenica 28 giugno in via san Galdino
Ritrovo ore 8.15 in piazzale Damiano Chiesa e partenza
Lungo il tragitto pausa pranzo in autogrill.
         Ritorno per le ore 18.00 circa di sabato 4 luglio nei luoghi di carico

SECONDO TURNO (4 luglio/11 luglio)
Ritrovo ore 8.00 di sabato 4 luglio in via san Galdino
Ritrovo ore 8.15 in piazzale Damiano Chiesa e partenza
Lungo il tragitto pausa pranzo in autogrill.
         Ritorno per le ore 18.00 circa di sabato 11 luglio nei luoghi di carico

Note informative
L’obiettivo
Rimane quello di ogni esperienza di oratorio: sostenere la crescita umana e spirituale dei ragazzi educando ai valori evangelici. Non è né una semplice vacanza, né una settimana sportiva, né un corso di esercizi spirituali, anche se ci riposeremo, giocheremo e pregheremo.

Le  modalità
La modalità principale sarà quella consueta dell’oratorio, cioè l’animazione e il servizio. Il tempo vuoto lasciato ai ragazzi sarà poco, essendoci dei programmi giornalieri intensi e ricchi di esperienze.
-       Anzitutto i giochi e i tornei (educazione alla condivisione).
-       Poi i momenti di preghiera giornalieri all’inizio e a conclusione della giornata (educazione spirituale); la messa quotidiana
-       La cura per la casa e la vita comune (educazione all’ordine)
-       l contatto con la natura e le escursioni in montagna (educazione alla fatica).
Tutto questo sotto la custodia dei responsabili, sacerdote, educatori, animatori e adulti presenti.

Indicazioni di principio
Il raggiungimento degli obiettivi educativi può essere possibile solo se alcune condizioni basilari vengono rispettate; esse riguardano soprattutto il rispetto della vita comunitaria che può essere messa in discussione da alcune indebite interferenze. Ribadiamo allora alcune attenzioni da avere…
-       Uso dei cellulari. Meglio non portarli. Ne imponiamo l’uso in modo regolato: li daremo solo a metà settimana (il mercoledì). Per urgenze chiamare don Ivan.
-       NON portare casse, neanche piccole, neanche quelle da computer.
-       Le stanze sono costituite tenendo presente le età, le classi e le amicizie. Le faranno gli educatori
-       Cibi “alternativi”. Tutti i turni dispongono di cuochi e di addetti alla cucina e non c’è bisogno di arrivare con un “approvigionamento” proprio né di comprarlo sul posto.
-       Ai genitori chiediamo di non fare improvvisate o visite sorpresa; eventualmente se ci sono ragioni opportune occorre preavvisare.
-       In riferimento alla partecipazione alle gite: è don Ivan il responsabile ultimo per la decisione della partecipazione o meno alle gite. Evitiamo conflitti o suggerimenti telefonici la mattina della gita.
-       Evitare di dare farmaci ai propri figli, disponiamo già del necessario. In caso di farmaci specifici avvisare i responsabili per i tempi e le modalità della loro somministrazione. Prima di somministrare un farmaco che non sia l’aspirina o la tachipirina



Per il giorno della partenza per entrambi i turni serve il pranzo al sacco

Nessun commento:

Posta un commento